Fai SHOPPING!

Puoi ricercare tra le attività commerciali del territorio.

Trova la tua STRADA!

Spostati nella mappa

L'Ospedale di Vimercate

L Ospedale di Vimercate

Il presidio di Vimercate vanta una storia millenaria: nacque dall'azione dei Monaci di Sant'Ambrogio, come ricovero per pellegrini nell'833 d.C. con il nome di "L'Hospitale di San Damiano".

Nel 1778, sotto la spinta del Conte Trotti, sovrintendente dell'ospedale, si costruì un nuovo fabbricato:"L'Opera Pia ed Ospitale dei Poveri e luoghi Pii Uniti di Vimercate" inaugurato nel 1783 e tuttora esistente.

Nel 1973 venne inaugurato il primo monoblocco chirurgico e Vimercate diventò il presidio ospedaliero della Ussl 60, e nel 1955 della Ussl 28.

Da gennaio 1998 Vimercate è l'ospedale capofila dell'Azienda Ospedaliera "Ospedale Civile di Vimercate".

L'Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate è costituita a partire dal 1 gennaio 2009 in base al riassetto organizzativo del sistema sanitario lombardo conseguente alla istituzione della Provincia di Monza e Brianza e alla ridefinizione degli ambiti territoriali delle aziende sanitarie lombarde.
(D.c.r 19 marzo 2008 n. VII/579)

Presidi ospedalieri
Carate Brianza (Ospedale Vittorio Emanuele III)
Desio (Ospedale di Circolo)
Giussano (Ospedale C. Borella)
Seregno (Ospedale Trabattoni e Ronzoni)
Vimercate (Ospedale Civile)

Strutture Sanitarie Territoriali
Arcore Poliambulatorio
Besana Brianza Poliambulatorio
Bovisio Poliambulatorio
Brugherio Poliambulatorio
Carate Brianza Poliambulatorio
Cesano Maderno Poliambulatorio
Desio Poliambulatorio
Meda Poliambulatorio
Muggiò Poliambulatorio
Limbiate Poliambulatorio
Usmate Velate Poliambulatorio

La Missione aziendale
L'Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate ha la finalità di contribuire al miglioramento dello stato di salute della popolazione, di sviluppare la ricerca e la formazione del proprio personale.

I principali obiettivi sono: 

- realizzare una logica di centralità del paziente come bene fondamentale, in quanto sia destinatario che "motore" dell'attività assistenziale;

- sviluppare la propria capacità di diagnosi, cura e riabilitazione e, più in generale, di soddisfazione dei bisogni di salute delle persone che si rivolgono all'Azienda, al massimo livello qualitativo possibile, in modo appropriato, efficiente ed efficace;

- valorizzare le proprie aree di eccellenza, in un'ottica di continuo miglioramento della qualità delle prestazioni;

- raggiungere tempistiche di risposta rapide, a fronte di una corretta gestione dei tempi di attesa;

- gestire correttamente i costi interni, in rapporto alle condizioni di competitività;

- realizzare una valorizzazione delle competenze e delle capacità del personale, quale patrimonio culturale e professionale;

- promuovere la cultura della sicurezza del paziente e degli operatori;

- proporsi come Azienda operante all'interno di una comunità che è partecipe del suo sviluppo, mediante il coinvolgimento dei propri utenti e delle organizzazioni di volontariato, guidata dai principi che valorizzano la qualificazione professionale, le competenze e il merito.

 

SPOTLIGHT